Vivere Il Palazzo e il Giardino Arese Borromeo
Vivere il Palazzo e il Giardino Arese Borromeo

Vivere il Palazzo e il Giardino Arese Borromeo

Associazione di volontariato culturale CESANO MADERNO


c/o Palazzo Arese Borromeo - via Borromeo 41, 20811 Cesano Maderno – MB
e-mail info@vivereilpalazzo.it

Attività: Conferenza Stemmi dello Scalone

CON I QUADERNI DI PALAZZO APPROFONDITA LA CONOSCENZA DI PALAZZO ARESE BORROMEO

L’Associazione Vivere il Palazzo e il Giardino Arese Borromeo, operante nell’ambito dell’Agenzia per il Turismo e la Cultura, sin dalla sua nascita si occupa, oltre che di effettuare le visite guidate al Palazzo, al giardino e alla Chiesa di Santo Stefano, di studiare il complesso edilizio, le sue pertinenze, ma anche il territorio circostante. La socia Silvia Boldrini, in particolare, si è interessata degli stemmi siti sulle pareti dello scalone posto nell’angolo di sud ovest della residenza nobiliare che, a parte quelli di ambito strettamente familiare, non erano stati ancora identificati.

Conferenza Stemmi dello Scalone

Terminato il lavoro, l’Associazione ha deciso di divulgare i risultati sia tramite i Quaderni di Palazzo Arese Borromeo, consultabili sul sito di Vivere, dopo aver effettuato un’iscrizione gratuita o acquistabili presso il book shop di Palazzo, sia indicendo una conferenza nella Sala dei Fasti Romani, accessibile proprio tramite il suddetto scalone. La conferenza si è tenuta giovedì 3 dicembre alle ore 21 con titolo: “Uno stemmario milanese affrescato: lo scalone delle arme di Palazzo Arese Borromeo”. Il professor Mauri, presidente di Vivere, ha introdotto la serata spiegando le finalità dei Quaderni e degli studi su di essi pubblicati e sottolineando l’impegno, la passione e l’amore che animano tutti i volontari nei confronti della residenza di Bartolomeo III Arese. Quindi ha lasciato la parola alla relatrice Silvia Boldrini, la quale in primo luogo ha fornito qualche cenno storico sulla disciplina araldica, per poi passare a chiarire almeno i termini principali del sottocodice specifico, in modo da poter illustrare alcune tipologie di arme presenti a Palazzo.

Conferenza Stemmi dello Scalone

Si tratta di scudi tutti accartocciati, cioè circondati da volute ornamentali, secondo l’uso seicentesco, in cui non di rado i pittori si sono presi delle licenze circa la distribuzione degli spazi o la rappresentazione delle figure, anche perchè prescrizioni precise in materia si avranno solo nel XVIII secolo, sotto il regno di Maria Teresa d’Austria. Il lavoro, quindi, è stato lungo ed impegnativo ed ha richiesto non solo nozioni araldiche accurate, ma anche capacità di interpretazione e critica delle immagini oggetto di studio. Silvia Boldrini ha affermato, anticipando in qualche modo la direzione che prenderanno le sue ricerche, che, secondo logica, il passo successivo da compiere dovrebbe essere lo studio delle motivazioni per cui questi stemmi e non altri sono presenti nell’edificio, così da ricostruire tutto il sistema di apparentamenti ed alleanze delle famiglie Arese prima e Borromeo Arese dopo.

Conferenza Stemmi dello Scalone

L’analisi e la decodificazione degli stemmi scelti dalla studiosa per la conferenza si è rivelata estremamente interessante ed ha permesso, prima di tutto alle guide presenti, ma anche agli altri appassionati della materia, di arricchire ed approfondire la conoscenza del Palazzo, ma anche di simboli e segni in cui quotidianamente gli appassionati di arti figurative ed architettura si imbattono nei loro studi e viaggi culturali. Un plauso dunque a chi, per pura passione e disinteressatamente dedica il suo tempo libero alla cultura e alla sua divulgazione.

Marina Napoletano


indietro

Maggio 2019

Disponibile online
QUADERNI
DI PALAZZO ARESE BORROMEO

Se non sei iscritto al sito puoi farlo da qui:
iscrizione gratuita al sito

Login

username:
password:

Vedi il video:

Palazzo nel Tempo - Digital Click
Palazzo nel Tempo - Digital Click


Per vedere gli altri video
vai al canale
VIVEREILPALAZZO
su YouTube