Vivere Il Palazzo e il Giardino Arese Borromeo
Vivere il Palazzo e il Giardino Arese Borromeo

Vivere il Palazzo e il Giardino Arese Borromeo

Associazione di volontariato culturale CESANO MADERNO


c/o Palazzo Arese Borromeo - via Borromeo 41, 20811 Cesano Maderno – MB
e-mail info@vivereilpalazzo.it

Attività: Arte e storia lungo la strada del mobile

IL 30 MARZO CESANO E I SUOI MONUMENTI APERTI AI VISITATORI Un giorno di fuoco per le guide di “Vivere il Palazzo e il Giardino Arese Borromeo”

Cesano Maderno Palazzo Borromeo

Domenica 30 marzo la città di Cesano Maderno ha vissuto una giornata intensa e costruttiva dal punto di vista turistico aprendo non solo, come di consuetudine, il Palazzo Arese Borromeo, ma anche altri siti quali l’Oratorio di Santa Maria del Transito, quello di Santa Maria della Frasca in Binzago e l’Antica Chiesa di Santo Stefano Protomartire. Le prime due sono di solito aperte, ma nessuno le illustra ai visitatori, la terza è reduce da un recente restauro, tuttora in corso, e sarà inaugurata come centro polifunzionale Domenica 27 aprile. E’ stata quindi eccezionalmente aperta grazie alla disponibilità dell’Amministrazione comunale nella persona dell’assessore Giuseppe Grassi che ha voluto concedere un’anteprima ai concittadini e non.
Il successo è stato consistente anche grazie alla coincidenza di ben tre iniziative.
La prima, “Arte e storia lungo la strada del mobile. Valle del Seveso”, alla cui organizzazione per Cesano si è impegnata l’Agenzia per il Turismo e la Cultura, ha visto scendere in campo quattro comuni: Barlassina, Cesano Maderno, Lentate sul Seveso e Meda, che hanno deciso l’apertura dei loro principali monumenti per mostrare come la Brianza, solitamente conosciuta quale zona industriale e produttiva, possa competere con altre regioni più famose con opere artistiche di notevole bellezza.

Cesano Maderno Palazzo Borromeo

La seconda, l’apertura di Primavera di Castelli e Ville, ha scadenza annuale e vuole favorire anch’essa la valorizzazione dei beni ambientali in Lombardia, distribuendo tra l’altro gratuitamente una tessera che permette l’accesso con sconto nelle dimore convenzionate, cosa che è stata puntualmente fatta. Una volontaria di “Vivere” è rimasta tutto il giorno al book shop di Palazzo a compilare le relative schede.
La terza, la Settimana dei Beni Culturali, sponsorizzata dal Ministero della Cultura, persegue praticamente gli stessi fini delle prime due, ma lo fa a livello nazionale.

Cesano Maderno Palazzo Borromeo

L’associazione “Vivere” da tempo si era preparata all’evento allestendo cartelli da posizionare all’ingresso dei vari luoghi e prevedendo, per il Palazzo, dalle ore 10,00 alle 11,30 e dalle 14,30 alle 18,00 una visita ogni mezz’ora, quelle pomeridiane allietate da danze finali proposte dai “Moti erranti” gruppo di dilettanti, ma con nulla da invidiare a dei professionisti, che spesso e volentieri collabora con “Vivere”. Era inoltre prevista, alle 15,30 una visita guidata al giardino, puntualmente effettuata, ma che ha dovuto essere ripetuta alle 16,30, viste le numerose richieste. Per Santo Stefano erano state programmate sei visite guidate, presumendo che molti fossero curiosi di verificare di persona i risultati del restauro, come poi in effetti è stato, mentre per Santa Maria del Transito gli interventi delle guide erano tre e per Santa Maria della Frasca due, anche perchè alle chiese si poteva accedere pure liberamente. Le visite avrebbero dovuto essere prenotate, ma per errori sulla stampa e per inveterata abitudine di molti nostri concittadini, tanti si sono presentati al momento. Quindi, finché si è riusciti a far fronte alle richieste, si è cercato di accontentare tutti, tanto è vero che i gruppi da trenta persone sono lievitati fino a raggiungere la cifra di quarantacinque, oltre la quale non si poteva andare senza costringere molti a non riuscire a seguire le spiegazioni della guida. Così parecchi visitatori sono stati invitati a tornare in un’occasione più propizia.

Cesano Maderno Palazzo Borromeo

La giornata ha registrato la cifra record di 551 presenze registrate, di cui 110 alla chiesa antica di Santo Stefano.
Il professor Corrado Mauri, presidente dell’ Associazione “Vivere” e vicepresidente dell’Agenzia per il Turismo e la Cultura ha espresso piena soddisfazione per l’indubitabile successo della giornata e ha ringraziato i quindici volontari, tra guide e soci, che con entusiasmo e dedizione sono rimasti a disposizione dalle 9,00 alle 20,30. E’ anche grazie a loro che tutto è andato per il meglio!
I volontari, da parte loro, si sono detti più che soddisfatti e pronti a tornare alla carica alla prossima occasione, con la convinzione e l’amore di sempre per il Palazzo e la Città.

Marina Napoletano foto: Silvia Boldrini


indietro

Maggio 2019

Disponibile online
QUADERNI
DI PALAZZO ARESE BORROMEO

Se non sei iscritto al sito puoi farlo da qui:
iscrizione gratuita al sito

Login

username:
password:

Vedi il video:

Palazzo nel Tempo - Digital Click
Palazzo nel Tempo - Digital Click


Per vedere gli altri video
vai al canale
VIVEREILPALAZZO
su YouTube